Come scrisse Ernest Hemingway, per cui Parigi era uno dei suoi luoghi del cuore, “ci sono solo due posti al mondo dove possiamo vivere felicemente: a casa e a Parigi”.

Oltre a essere in assoluto la città più visitata al mondo (28 milioni di turisti all’anno, di cui 17 milioni stranieri), Parigi è da sempre considerata la città più romantica ed elegante, oltre che la capitale dell’arte e della moda. Ma non solo. I motivi per visitare Parigi sono davvero tanti. Se ancora siete titubanti, ecco 10 buone ragioni per cui vale sempre la pena andarci.

1 – I suoi musei

Una visita di Parigi non può prescindere da una visita al Louvre, il museo più importante della città e il più visitato al mondo. Ma non c’è solo il Louvre. A Parigi si contano circa 180 musei diversi, dai più noti – Museo d’Orsay, Centre Pompidou, Museo dell’Orangerie, Museo Carnavalet – a quelli meno famosi ma non per questo meno interessanti, di cui alcuni anche bizzarri, come il Museo del vino, il Museo della magia o il Museo delle fogne. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti! Molti di questi, tra l’altro, sono gratuiti ogni prima domenica del mese (tutti i giorni per chi ha meno di 26 anni).

2 – L’atmosfera bohémienne di Montmartre

Se si va a Parigi si deve andare a Montmartre, il quartiere dove un tempo si ritrovavano artisti e letterati. Qui vissero Picasso, Renoir, Van Gogh, Modigliani. Tra strade acciottolate, artisti di strada e antichi caffè, questo è il vero cuore artistico di Parigi. Sempre qui si trova anche la splendida basilica del Sacre Coeur. Per respirare l’atmosfera bohémienne della Parigi della Belle Époque entrate in un caffè storico,

3 – Salire sulla Torre Eiffel

Non potete certo dire di essere stati a Parigi se non siete saliti sulla torre Eiffel, simbolo per antonomasia della “Ville Lumiere” e punto più alto dell’intera città. Se andate in primavera o in estate approfittatene per godervi un bicchiere di champagne allo Champagne Bar, all’ultimo piano della torre, aperto tutti i giorni fino alle 22.30. Un consiglio? Per evitare la folla arrivate alla Torre Eiffel presto la mattina o verso mezzanotte (l’ultimo ingresso è alle 24) e fare i biglietti prima.

4 – Passeggiare lungo gli Champs-Élysées

L’Avenue des Champs-Élysées è una delle strade più famose e straordinarie al mondo. Concedetevi una passeggiata per ammirare il viale maestoso e le vetrine dei negozi più lussuosi. Il viale corre per quasi 2 km da Place de la Concorde all’Arco di Trionfo, nel cuore storico della città. Il viale era una via alla moda già alla fine del XVIII secolo; anche Maria Antonietta era solita fare passeggiate qui.

5 – Gustare la cucina tipica in una brasserie

Non potete permettervi i prezzi dei ristoranti degli Champs-Elysées? Resistete alla tentazione di mangiare italiano e andate in una brasserie tipica locale, magari in una zona poco turistica della città, come ad esempio Belleville. Non potete andare via da Parigi senza prima aver assaggiato una fonduta (al formaggio o bourguignonne) o un piatto di carne tipico della cucina francese.

6 – Una passeggiata lungo la Senna

Cosa c’è di meglio di una romantica passeggiata lungo la Senna? Ogni momento della giornata è buono e ci sono diverse possibilità: a piedi, noleggiando una bicicletta oppure concedendosi una romantica crociera notturna su un battello. Parigi di notte è uno spettacolo di luce (in fondo ci sarà un motivo se è da sempre chiamata la “Ville Lumière“).

7 – I suoi parchi

Concedetevi una pausa di relax sui prati di uno dei tanti parchi cittadini, come ad esempio il parco delle Tuileries, di Place de Vosges, degli Champs de Mars o di Vincennes. Questi sono gli stessi parchi in cui passeggiavano e trovavano ispirazione i pittori impressionisti. Inoltre vi potrete mischiare ai ragazzi e alle famiglie parigine captando i loro usi e abitudini.

8 – La reggia di Versailles

Altro must irrinunciabile a Parigi è senza dubbio la reggia di Versailles, appena fuori Parigi. Lo sfarzo e la regalità di questo palazzo, nato dai capricci di Luigi XIV, lo rendono uno dei palazzi più belli (e grandi) al mondo. Se ci andate la prima domenica del mese l’ingresso è gratuito.

9 – Il cimitero di Père Lachaise

Se siete dei romantici e nostalgici non perdetevi il cimitero di Père Lachaise, un cimitero labirintico e affascinante dove si trovano le tombe di grandi artisti come Balzac, Oscar Wilde, Proust e Chopin, ma non solo. Anche Jim Morrison è sepolto qui. L’ingresso è gratuito.

10 – La sua metropolitana

La metropolitana di Parigi è una delle più antiche d’Europa. Grazie alle sue 14 linee è inoltre possibile raggiungere ogni angolo della cità. Un suggerimento? Andate alla scoperta anche di zone meno turistiche della città: scendete a Belleville, Pyrénées o Jourdain. Fermatevi al lampione davanti agli scalini di rue de Belleville: si dice che Edith Piaf sia nata proprio qu

ripuariatravel 15 Dicembre 2018 Viaggi culinari no responses